Blog

Osteopatia Pediatrica: definizione

Osteopata.com

mercoledì 1 luglio 2015

L’Osteopatia pediatrica viene impiegata soprattutto per alleviare problemi di varie origini, presenti nel nascituro e che potrebbero peggiorare in età adulta.

Per ciò che riguarda i neonati, l’osteopatia pediatrica  va principalmente a risolvere tensioni meccaniche acquisite prima della nascita oppure durante il parto.

Analizziamo meglio l’intervento dell’osteopatia pediatrica. Durante le altre fasi di crescita del bambino i trattamenti osteopatici sono utili a risolvere i più comuni disturbi dell’età infantile come:

Sempre più spesso si ricorre all’osteopatia pediatrica, per valutare problematiche inerenti non solo all’apparato scheletrico e muscolare, ma anche agli aspetti neurologici e comportamentali che possono caratterizzare lo stato fisico del bambino.

L'utero della madre è uno spazio per il nutrimento pieno di suoni ottusi e sostanze nutritive. Tuttavia, è un ambiente ristretto e spesso i bambini finiscono per essere limitati nelle loro posizioni intrauterine, finendo così troppo compressi o torsionati. Questo, combinato con l'evento della nascita stessa, può portare a piccoli squilibri e disfunzioni nel corpo del bambino che possono influenzare la sua capacità di succhiare, mangiare, digerire, dormire, riposare e sviluppare normali modelli neuro-muscolari.

I problemi che più spesso i bambini nei primi mesi di vita possono sviluppare sono:

  • Irritabilità - Una mancanza di primo respiro alla nascita, un prolungato secondo stadio o la testa che ha sofferto all'inizio della gravidanza, può lasciare il bambino con un senso di compressione nella testa.
  • Difficoltà alimentari - spesso derivano da stress meccanico sulle ossa del palato della bocca e tenuta nel diaframma spesso con conseguente singhiozzo.
  • Incapacità di rilassarsi - iperattività del sistema nervoso, in relazione a: parto cesareo, parto veloce, complicanze dovute al cordone ombelicale, sofferenza fetale, trauma alla testa o al corpo.

Trattandosi di una terapia non invasiva e priva di effetti collaterali, è particolarmente adatta per i trattamenti pediatrici, soprattutto rivolti ai neonati nei primi mesi di vita.

Per questi motivi l’osteopata è una figura molto presente in sala parto a fianco dell’ostetrica, per intervenire nell’immediato su eventuali complicanze intrauterine del travaglio e del parto, spesso cause di alterazioni morfologiche del cranio del nascituro, in passato spesso sottovalutate, che potrebbero portare a patologie e ritardi dello sviluppo del bambino.

L’osteopatia pediatrica cause principali che portano il neonato allo sviluppo di asimmetrie sono:

Cause prenatali
Il feto, costretto dall’utero materno, può assumere posizioni sbagliate del capo e del collo. A causa della malleabilità delle ossa, il cranio può presentare asimmetrie che spesso persistono dopo il parto.

Cause perinatali
Le asimmetrie craniali si presentano il più delle volte a causa di fattori meccanici che agiscono sul nascituro al momento del parto. L’uso di forcipe e ventose durante la fase finale del parto sono la principale cause di tali asimmetrie.

Cause post-natali
La mancata alternanza di posizioni in appoggio del neonato, può contribuire l’insorgere di asimmetrie craniche. Questo soprattutto durante eventuali periodi di terapia intensiva e incubazione.

In tutti questi casi l’asimmetria cranica, oltre al fattore estetico, è principale causa di squilibri di vario tipo tra cui: difficoltà respiratorie, allergie, disturbi del sonno, della suzione, deglutizione e digestione (coliche). Traumi dovuti al parto possono portare a ritardi dello sviluppo psicosomatico e dell’apprendimento. Una plagiocefalia può alterare la corretta funzionalità visiva e uditiva.

L’osteopata, tramite un’analisi prima visiva e poi palpatoria, riesce a valutare l’entità del problema e con tecniche manipolative delicate, senza l’uso di farmaci, a riportare il cranio del neonato alla sua conformazione naturale. Allo stesso modo può risolvere patologie posturali, sempre legate ad asimmetrie craniche.

Le tecniche e i trattamenti che offre l’osteopatia pediatrica, per la risoluzione di tali disfunzioni, sono numerose. L’aiuto che apporta alla salute del bambino su problematiche prima molto spesso sottovalutate è fondamentale.

Proprio come gli adulti, i bambini possono provare dolori muscolari e / o articolari. Ciò può essere dovuto a traumi, infortuni sportivi o malattie. L'osteopatia manuale può aiutare a migliorare la funzione, sostenere lo sviluppo, promuovere la salute e la qualità della vita. C'è spesso una grande ricompensa a lungo termine nel risolvere prontamente i problemi man mano che si presentano.

L'osteopatia è una forma di terapia manuale che include l'uso di tecniche delicate sui tessuti molli (simili al massaggio), articolazione articolare delicata (movimenti), stretching muscolare, esercizio e consigli sullo stile di vita. I terapeuti osteopatici possono anche scegliere di utilizzare altre tecniche viscerali e / o craniali nel trattamento del bambino. Queste tecniche mirano a ripristinare l'equilibrio tra i sistemi muscolo-scheletrico, neurologico, cardiovascolare e respiratorio.